Cispadana: come socializzare le perdite

24 Agosto 2015 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Comunicato in merito alla proposta del Governo di trasformare Autobrennero in una società interamente pubblica per evitare la gara per il rinnovo della concessione di gestione della A22 e assicurarle il business della realizzazione dell’Autostrada Cispadana. L’AUTOSTRADA CISPADANA NON INTERESSA AI PRIVATI, PERCIÒ IL GOVERNO LA VUOLE FAR PAGARE A NOI I soldi pubblici servono per la messa in sicurezza del territorio, non per grandi opere inutili e dannose come questa Nei giorni scorsi il Governo ha proposto agli Enti locali di affidare ad una società interamente pubblica la gestione della A22. È l’ennesimo escamotage per evitare la gara europea per la gestione di Autobrennero e assicurarle il business della realizzazione dell’autostrada Cispadana. La proposta, per essere concretizzata, prevede che i soci pubblici di Autobrennero (fra cui le provincie di Modena e Reggio Emilia) debbano...

read more

Atti convegno No grandi opere inutili

11 Maggio 2015 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Bretella Campogalliano - Sassuolo, Comunicati, L'Altra Emilia Romagna

Pubblichiamo i video di tutti gli interventi che si sono tenuti il 27 aprile 2015 in Regione a Bologna al convegno sul no alle grandi opere inutili promosso dai gruppi consiliari regionali di Movimento 5 Stelle e Altra Emilia Romagna. Eddy Salzano Cristina Quintavalla Giulia Gibertoni Igor Taruffi Andrea De Pasquale PD Vanni Pancaldi No People Mover Silvano Tagliavini No Cispadana Alessandra Filippi No Bretella Severino Ghini Cesare Vacchelli NO TIBRE Paola Bonora Ivan Cicconi Fioretta Gualdi Pier Luigi Cervellati Antonio Bodini Antonio Bonomi Lorenzo Frattini Legambiente Emilia Romagna Paolo Maddalena...

read more

Alleva (AER): sospendere Cispadana e Bretella

30 Marzo 2015 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Il Consigliere regionale de L’Altra Emilia-Romagna, Piergiovanni Alleva ha presentato un’articolata interrogazione al Presidente Bonaccini in merito all’autostrada Cispadana e alla Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo per chiedere lo stop di entrambe le grandi opere. Leggi qua il testo dell’interrogazione: Interrogazione Cispadana-Bretella 26.03.2015 (ER) STRADE. ALTRA-ER: SOSPENDERE CISPADANA E BRETELLA. ALLEVA INTERROGA BONACCINI: ELIMINARE PENALI REGIONE PER 200 MLN (DIRE) Modena, 27 mar. – L’Altra Emilia-Romagna attacca in Regione su Cispadana e bretella Campogalliano-Sassuolo. In un’interrogazione alla giunta Bonaccini, il consigliere regionale Piergiovanni Alleva chiede di “rivedere la concessione” ad Autostrada regionale Cispadana, “alla luce di quanto sta emergendo dall’inchiesta dalla Procura di Firenze”. Questo “anche per eliminare penali a carico della Regione Emilia-Romagna”, segnala Alleva. Il quale domanda pure di “sospendere l’iter della realizzazione della bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo, al fine di valutare con il dovuto approfondimento...

read more

Tangenti: si cancelli la Cispadana

16 Marzo 2015 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Lugli: Bonaccini cancelli la Cispadana, iter inquinato L’operazione “Sistema” sulle tangenti nelle grandi opere e la perquisizione negli uffici della società Autostrada Regionale Cispadana spa non ci sorprende affatto. Già nel 2013 dall’inchiesta sugli appalti TAV di Firenze erano emerse le pressioni esercitate da un componente della commissione di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), finito poi agli arresti, per favorire il buon esito della valutazione della Autostrada Cispadana presso il Ministero dell’Ambiente. Buon esito avvenuto recentemente con il parere positivo con prescrizioni del Ministero dell’Ambiente, con il giudizio contrario del Ministero dei beni culturali, e sul quale sorge il legittimo sospetto sulla sua piena correttezza. L’Autostrada Cispadana serve solo a chi la fa: serve a costruttori, cavatori e speculatori, e serve a politici e tecnici corrotti per scambiarsi favori, affari e far aumentare illecitamente il...

read more

Quanto costa e chi paga l’Autostrada Cispadana?...

12 Febbraio 2015 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Vediamo come stanno le cose: – La realizzazione dell’autostrada cispadana è stata affidata nel 2006, con un project financing, ad Autostrada Regionale Cispadana (ARC), un consorzio di imprese capeggiato da Autobrennero per un importo di 1 miliardo 170 milioni di €. Nel frattempo il costo per la realizzazione dell’opera è lievitato a 1 miliardo 308 milioni di € e Coopsette, uno dei soci di ARC, è addirittura fallito. – Nello schema di project financing la realizzazione dell’autostrada cispadana prevede un costo a carico della Regione di 179 milioni di €. – A questo denaro la Regione deve aggiungere una spesa di 300/350 milioni di euro necessari per le opere complementari ritenute indispensabili dai Sindaci dei Comuni interessati per adeguare la viabilità locale. Impegno assunto verbalmente dall’Assessore regionale Peri in occasione della Conferenza dei Servizi...

read more

Cispadana: aggirano il mercato e l’Europa

23 Dicembre 2013 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Bretella Campogalliano - Sassuolo, Comunicati, Partito

Fallito il tentativo di aggirare le norme europee sul libero mercato ed evitare la gara europea per la gestione della A22 e garantire ad Autobrennero il business della realizzazione dell’autostrada Cispadana e della bretella Campogalliano-Sassuolo. Nel mese di dicembre 2013 i sostenitori politici dell’autostrada cispadana, in primis il Pd, hanno portato avanti ogni forma di pressione sul Governo affinché fosse approvato un emendamento alla legge di stabilità per l’unificazione di più concessioni autostradali interconnesse con l’estensione di tutte le relative scadenze concessorie a quella più lunga. Questo per aggirare le norme europee sul libero mercato ed evitare la gara europea per il rinnovo della concessione di gestione della A22 – la cui scadenza è fissata nel mese di aprile 2014 – e quindi garantire ad Autobrennero il business della realizzazione dell’autostrada Cispadana e della...

read more

Una petizione on line contro l’autostrada cispadana...

20 Dicembre 2013 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Firmate la petizione on line promossa dal Coordinamento cispadano NO autostrada per chiedere alla Regione Emilia Romagna di abbandonare l’idea di realizzare l’Autostrada Cispadana.   CLICCA QUA PER FIRMARE LA PETIZIONE   Una petizione on-line per dire no alla costruzione dell’autostrada regionale Cispadana, un’arteria di traffico che dal casello di Reggiolo dovrà collegare l’A22 del Brennero a Ferrara. Attraversando i territori del Reggiano, Modenese e Ferrarese. A lanciare l’iniziativa è il Coordinamento Cispadano “No autostrada”, che riunisce i comitati di cittadini che ormai da anni si battono contro la realizzazione del progetto viario. Le ragioni della protesta sono chiare. «Questa nuova autostrada – si legge nelle ragioni della petizione – transita in un territorio vocato alla produzione agricola, in particolare del Parmigiano Reggiano e Gran Padano. Si prevede un passaggio giornalieri di circa 50mila...

read more

Autostrada cispadana e corruzione

24 Settembre 2013 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Dall’inchiesta sugli appalti TAV di Firenze un filone di indagine riguarda l’Autostrada Cispadana, ovvero le pressioni esercitate da un componente della commissione di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) per favorire il buon esito della valutazione dell’opera presso il Ministero dell’Ambiente. Un motivo in più per proseguire la battaglia contro un’opera inutile e dannosa. L’autostrada Cispadana serve solo a chi la fa: serve a costruttori, cavatori e speculatori e, con l’inchiesta TAV Firenze, abbiamo saputo che serve a politici e tecnici corrotti per scambiarsi favori e affari. Niente di nuovo, sappiamo che le grandi opere si portano dietro grandi interessi, difesi da istituzioni e politici che le spacciano come la modernità e la soluzione salvifica di ogni problema. Noi sappiamo bene che una volta costruita l’autostrada Cispadana serve solo ad allontanare ancora di più la...

read more

Autostrada Cispadana: L’osservazione del Prc al ministero dell’ambiente...

6 Dicembre 2012 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Anche Rifondazione Comunista ha presentato al Ministero dell’Ambiente la sua osservazione in merito al progetto della autostrada Cispadana chiedendone la bocciatura. In via generale Rifondazione Comunista contesta la scelta della Regione di trasformare una struttura pensata originariamente a supporto della viabilità ordinaria in una autostrada indirizzata prevalentemente al traffico di transito (si arriva a teorizzare 44.000 veicoli al giorno). Una scelta che tradisce le aspettative storiche della bassa modenese che in tal modo non solo non avrà una struttura liberamente accessibile ed a supporto del suo territorio, ma si troverà al contrario una barriera che ostacolerà pesantemente la viabilità locale. Per avere un idea sull’impatto della autostrada Cispadana basta leggere i numeri: – i territori interessati saranno attraversati da un arteria lunga 67,7 km e larga 25 metri, che sarà solo per 46% a...

read more

Autostrada Cispadana: perchè dire di no?

1 Luglio 2011 di
in
Ambiente e Beni Comuni, Autostrada Cispadana, Comunicati

Ci sono ragioni sanitarie, ambientali, logistiche ed economiche per dire di NO ALL’AUTOSTRADA CISPADANA in qualsiasi tracciato. Ragioni sanitarie: nella bassa modenese si muore di più che nel resto della provincia per tumori e malattie al sistema cardiocircolatorio, e uno dei principali fattori patologici è l’inquinamento atmosferico (fonte: archivio provinciale di mortalità AUSL Modena). Vi pare il posto migliore per farci passare anche un’autostrada? A noi non pare proprio! Ragioni ambientali: il territorio sarà spezzato in due da una striscia d’asfalto che ne modificherà irrimediabilmente il paesaggio e Massa Finalese sarà devastata da cave di argilla estese per una superficie pari a 300 campi da calcio scavati per 6 metri di profondità. L’inquinamento da traffico autostradale si sommerà a quello attuale rendendo il nostro territorio invivibile. Ragioni logistiche: l’Autostrada Cispadana non risponde alle esigenze...

read more