Eccidio Fonderie. La commemorazione del Prc

7 gennaio 2019 by

Eccidio Fonderie. La commemorazione del Prc

Una delegazione di Rifondazione Comunista sarà presente alla commemorazione del 69° anniversario dell’eccidio delle Fonderie Riunite di Modena del 9 gennaio 1950

Una delegazione di Rifondazione Comunista sarà presente alla commemorazione del 69° anniversario dell’eccidio delle Fonderie Riunite di Modena del 9 gennaio 1950 e deporrà una corona di fiori a ricordo dei 6 operai uccisi dalla polizia di Scelba durante la manifestazione in occasione dello sciopero generale proclamato dalla Camera del Lavoro per chiedere la riapertura della fabbrica contro la serrata e i licenziamenti.

Saremo presenti per ricordare la lotta di quegli operai, che furono uccisi per il diritto al lavoro e la democrazia segnando un passaggio importante per la storia dei lavoratori, non solo modenesi. 69 anni dopo chi detiene il potere economico e politico in Italia e in Europa vuole distruggere i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori e i principi democratici nel mondo del lavoro per costruire un mondo fatto di flessibilità solo a carico di chi lavora, precarietà e stipendi da fame.

Le vertenze della Castelfrigo, dell’Italpizza, della Frama Action di Novi, solo per citare le più recenti, ci dicono che la lotta per i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici è più attuale che mai e i comunisti, oggi come allora, rivendicano il diritto ad un lavoro sicuro e degnamente retribuito. Ci siamo battuti contro il governo Renzi quando ha cancellato l’art.18 e smantellato i diritti attraverso il jobs act, e ci batteremo contro il governo M5S-Lega per una radicale inversione di rotta nelle politiche del lavoro.

Judith Pinnock
Segretaria PRC Federazione di Modena

9 gennaio 1950

Share Button

Post correlati

Tags