Presentazione della 25ª Festa di Liberazione di Spilamberto

11 agosto 2018 by

Presentazione della 25ª Festa di Liberazione di Spilamberto

Giovedì 23 agosto prende il via la 25° edizione della festa di Rifondazione Comunista di Spilamberto, che fino al 9 settembre ci farà compagnia con musica, buona cucina e iniziative politiche. Un anniversario importante per una delle feste politiche più antiche e longeve di tutta la provincia di Modena e che conferma il radicamento e la presenza di Rifondazione Comunista in tutta la provincia di Modena.

La festa si svolge presso l’area del centro giovani Panarock in via Ponte Marianna 35 e giovedì 23 agosto la cerimonia inaugurale si terrà alla presenza di Eliana Ferrari, responsabile nazionale feste del partito, e di Stefano Lugli, segretario regionale di Rifondazione Comunista dell’Emilia-Romagna.

Gli appuntamenti politici si snodando lungo tutto l’arco della festa e saranno un’occasione per discutere dei temi di più stretta attualità.

Mercoledì 29 agosto alle ore 21 parleremo di migrazioni e nuove povertà con un dibattito a cui intervengono l’avvocato dei Giuristi Democratici Fausto Gianelli, l’avvocata esperta in diritto dell’immigrazione Elisabetta Vandelli e il coordinatore del progetto Mare Nostrum per la coop. Caleidos Giorgio dell’Amico. Il dibattito sarò coordinato dalla segretaria del circolo PRC di Modena Paula Nolff, e sarà l’occasione per ribadire la contrarietà di Rifondazione alla riapertura del CIE di Modena.

Domenica 2 settembre alle ore 21 arriva alla festa il segretario nazionale di Rifondazione Comunista Maurizio Acerbo che interviene con un comizio sui principali temi dell’attualità politica.

Giovedì 6 settembre alle ore 21 si parla delle molte facce della precarietà lavorativa con Roberta Fantozzi, Responsabile lavoro per la segreteria nazionale di Rifondazione Comunista e Alessandro Cambi Responsabile NIDIL CGIL di Modena. Il dibattito è coordinato dal giornalista di Alkemia Flavio Novara.

La festa è anche un’occasione per sostenere concretamente vertenze locali e campagne nazionali, e così tre serate della festa saranno dedicate ad altrettante cene di raccolta fondi: martedì 28 agosto si terrà una cena a sostegno dei lavoratori della Castelfrigo in lotta e lunedì 3 settembre è in programma una cena a sostegno del popolo palestinese il cui il ricavato sarà devoluto al villaggio palestinese di Wadi Fukin. Mercoledì 5 settembre la festa è cogestita dalle associazioni spilambertesi e il ricavato sarà devoluto alle scuole di Spilamberto.

Tutte le sere musica, il ristorante con l’ottima cucina emiliana, la pizzeria e l’osteria con gnocco e tigelle. E come tradizione ben 3 serate dedicate al pesce nie venerdì 24, 31 agosto, 7 settembre.

Leggi il programma integrale della festa

Share Button