Modena è antifascista: No al circolo “La terra dei padri”

11 Gennaio 2017 by

Modena è antifascista: No al circolo “La terra dei padri”
Sabato 14 gennaio verrà inaugurata a Modena la sede di una sedicente associazione “culturale” denominata “La Terra dei Padri”, di chiara ispirazione fascista. È l’ennesimo affronto ad una città medaglia d’oro della Resistenza e, per questo motivo, il Partito della Rifondazione Comunista sarà presente sabato 14 gennaio alle ore 16.00 al presidio promosso dalle associazioni della resistenza e dell’antifascismo di Modena presso il Sacrario della Ghirlandina insieme a tanti altri soggetti che intendono dimostrare la propria preoccupazione e la netta opposizione a qualsiasi tentativo di definire l’ideologia fascista come una “cultura” e come tale di volerla diffondere.
Ci saremo per ribadire l’indissolubile legame fra democrazia e antifascismo su cui si fonda la nostra Costituzione, e perchè qualunque iniziativa che si richiami a quella ideologia, o che ne faccia apologia, è illegale e penalmente perseguibile ai sensi della Legge Mancino che vieta e condanna azioni legate all’ideologia fascista.
Chiediamo, pertanto, al Prefetto e al Questore di Modena di vietare l’apertura di questa sede fascista e alle istituzioni di impegnarsi al massimo per arginare le infiltrazioni sempre più aggressive e organizzate dei movimenti di destra ed estrema destra nel nostro territorio.
Invitiamo tutti i partiti democratici a sostenere il presidio al Sacrario della Ghirlandina di sabato 14 gennaio alle ore 16 con la propria presenza, ed invitiamo allo stesso modo tutte le associazioni che si riconoscono nella necessità di presidiare la democrazia ottenuta con la coraggiosa lotta antifascista delle vecchie generazioni.
Il fascismo e la “cultura” fascista mettono in pericolo tutte e tutti noi, dobbiamo esserci in tante e tanti per dimostrare che siamo vigili e che non gli permetteremo di agire indisturbati.Judith Pinnock
Segretaria Rifondazione Comunista Federazione di Modena

Share Button