PRC lunedì 10 luglio aderisce al presidio sotto la Ghirlandina in risposta alla fiaccolata di Forza Nuova contro lo Ius soli

8 Luglio 2017 by

PRC lunedì 10 luglio aderisce al presidio sotto la Ghirlandina in risposta alla fiaccolata di Forza Nuova contro lo Ius soli

La federazione di Modena di Rifondazione Comunista aderisce al presidio in risposta alla fiaccolata contro lo Ius soli promossa dalle destre neofasciste. L’appuntamento per il presidio, promosso da ALPI, ANPI, FIAP, CGIL, UIL e ARCI, è per le ore 21 di lunedì 10 luglio, presso il Sacrario della Ghirlandina.

«La fiaccolata organizzata da Forza Nuova e dalle altre sigle della destra è un pugno nello stomaco alla storia di Modena, città antifascista e aperta alle differenze – dice Paula Nolff, segretaria del circolo di Modena Rifondazione Comunista – sarà nient’altro che una sfilata becera guidata da chi rivendica il presunto diritto di essere xenofobo e razzista».

«Lo Ius soli – continua Nolff – è un atto di civiltà: in Italia ci sono circa 800 mila minorenni che definiamo “stranieri”, ma che non sono affatto immigrati. Sono nati qui, parlano italiano, vanno a scuola, spesso non hanno neanche mai visto il paese di origine dei loro genitori».

«Il nesso tra nazionalità dei propri genitori e cittadinanza in questo momento storico è illogico e crea una discriminazione inaccettabile – aggiunge Judith Pinnock, Segretaria della Federazione di Rifondazione Comunista di Modena – Qui non stiamo trattando di politiche sui flussi migratori, sulle quali pure abbiamo le nostre idee, completamente diverse da quelle della destra. Qui stiamo parlando di presidiare i diritti minimi dei nostri bambini».

«In questo momento – conclude Pinnock – è fondamentale lanciare un messaggio: a Modena le fiaccole contro gli stranieri non le vogliamo».

L’appello del presidio  –  Il volantino in formato pdf  –  Aderisci all’evento Facebook

19665608_1872860106312967_8902055420553163656_n

Share Button