Elezioni a Vignola: fermiamo le destre e bocciamo il referendum costituzionale

12 Settembre 2020 by

Elezioni a Vignola: fermiamo le destre e bocciamo il referendum costituzionale

Alle elezioni comunali di Vignola Rifondazione Comunista non sarà presente ma è ugualmente attenta alla campagna elettorale in corso che vede contrapporsi l’attuale vicesindaco Angelo Pasini per le destre e l’ex sindaca di Marano sul Panaro Emilia Muratori per il centro sinistra.

Consideriamo le politiche del Pd e del centrosinistra sbagliate – e per questo non abbiamo aderito alla coalizione che sostiene Emilia Muratori – e anzi le riteniamo causa dell’impetuosa avanzata delle destre razziste e xenofobe a livello nazionale come a livello locale. Ma sappiamo che la prospettiva di comuni governati da una Lega che strizza l’occhio all’estrema destra neofascista determinerebbe un ulteriore arretramento di chi come noi si batte contro le politiche liberiste e per far avanzare un modello di società alternativo fondato su giustizia sociale, fiscale e ambientale.

Sono questi i valori che ci guidano e invitiamo gli elettori ad esprimere un voto per quelle liste e quei candidati e quelle candidate che per sensibilità e cultura politica si fanno promotori di un impegno in questa direzione.

Ciò che ci ha diviso dal Pd e dal centrosinistra continuerà a dividerci anche dopo il voto, ma in questo momento invitiamo gli elettori e le elettrici domenica 20 e lunedì 21 settembre a recarsi alle urne per fermare l’avanzata delle destre a traino leghista nelle nostre città.

Invitiamo gli elettori a recarsi alle urne anche per bocciare la riforma costituzionale che dietro al demagogico taglio dei parlamentari punta a mutilare pesantemente la rappresentanza democratica escludendo istanze critiche e minoranze dai percorsi istituzionali. A Vignola come in Parlamento vogliamo essere rappresentati meglio e non di meno.

La segreteria provinciale di Rifondazione Comunista Federazione di Modena

Share Button

Post correlati

Tags