PRC vota sì al referendum ospedale di Mirandola

30 Novembre 2015 by

PRC vota sì al referendum ospedale di Mirandola

Comunicato stampa sul referendum consultivo sull’ospedale di Mirandola del 13 dicembre 2015

REFERENDUM PER L’OSPEDALE DI MIRANDOLA: RIFONDAZIONE COMUNISTA INVITA ALLA PARTECIPAZIONE E A VOTARE SÍ 

Il 13 dicembre gli elettori di Mirandola hanno l’opportunità di dimostrare alla politica modenese e regionale che tengono al loro ospedale, che sono stanchi del progressivo impoverimento dei servizi sanitari e che vogliono una sanità di qualità per tutti i cittadini della bassa modenese. È questo il messaggio politico che il comitato promotore del referendum vuole lanciare, ed è per questo che Rifondazione Comunista invita i cittadini a recarsi alle urne e a votare sì.

Dopo anni di promesse non mantenute e di impoverimento della sanità ora i cittadini hanno l’opportunità di riprendersi la parola. Per questo invitiamo tutti i residenti nella bassa modenese a firmare la petizione popolare a sostegno del percorso partecipato che subito dopo il referendum i Comuni dell’area nord dovranno far partire sul tema della sanità nella bassa.

Il referendum che si terrà a Mirandola non parla quindi solo ai mirandolesi ma a tutta l’area nord, e i suoi effetti potrebbero arrivare a cambiare anche i piani della Regione, che si appresta a mettere a punto tagli dolorosi al sistema sanitario per compensare i mancati trasferimenti da parte del Governo Renzi.

Proprio per questo troviamo irricevibili gli appelli del Pd a disertare le urne, perché la partecipazione democratica va sempre sostenuta e il confronto deve avvenire con la forza delle idee e non forzando l’astensionismo. Forse il Pd ha paura che i cittadini gli chiedano di difendere il loro ospedale? Forse vuole una bassa affluenza per avere le mani libere?

Una cosa è certa, l’appello al non voto gli si ritorcerà contro, perché in tempi disaffezione alla politica che i rappresentanti locali del più grande partito d’Italia invitino a disertare le urne è una stonatura che sarà difficile dimenticare.

Stefano Lugli – Segretario regionale Rifondazione Comunista
Judith Pinnock – Segretaria Rifondazione Comunista Federazione di Modena

Scarica il volantino

Volantino Referendum PRC

votasi

Share Button