Dimissioni Annicchiarico, la Regione faccia chiarezza

9 Maggio 2019 by

Dimissioni Annicchiarico, la Regione faccia chiarezza

Apprendiamo delle avvenute dimissione del Direttore Generale dell’Azienda USL di Modena, Massimo Annicchiarico, per non meglio precisate motivazioni strettamente professionali. Chiediamo all’Assessore Regionale alla Sanità Venturi e al Presidente della Regione Emilia-Romagna Bonaccini di fare al più presto chiarezza sulla vicenda, e di riferire in merito al futuro della Azienda che gestisce le prestazioni sanitarie a livello provinciale.

È da tempo che i sindacati e i cittadini lamentano disservizi e scarsa trasparenza sulla amministrazione di un settore strategico per il benessere della comunità modenese.

Anche recentemente, sull’onda della campagna elettorale che vede coinvolti tanti comuni della provincia, la sanità è stata terreno per la conquista di voti da parte delle forze politiche in gioco, con dichiarazioni spesso contraddittorie, che hanno posto in competizione le realtà territoriali, invece di promuovere una organizzazione basata sul fare rete e sulla complementarietà delle strutture sanitarie.

La sanità modenese è citata ovunque quale eccellenza a livello nazionale ed esempio virtuoso per tutte le altre provincie, ma rischia di perdere il suo primato a causa di scelte politiche che hanno privilegiato l’accentramento sul capoluogo di provincia dei principali poli ospedalieri, lasciando le aree periferiche sguarnite e sofferenti. Ne sono esempio la chiusura del punto nascite di Pavullo e i ritardi nella ricostruzione della Casa della Salute di Finale Emilia che, a sette anni dal terremoto, ancora non vede partire il cantiere. Cittadini di serie A e cittadini di serie B, di fronte ad un diritto fondamentale quale quello della salute, che deve essere garantito a tutti i modo uguale.

Share Button

Post correlati

Tags