PRC. Il Comune di Modena ricompri le Farmacie Comunali a tutela dell’interesse pubblico

3 dicembre 2018 by

PRC. Il Comune di Modena ricompri le Farmacie Comunali a tutela dell’interesse pubblico

PRC: IL COMUNE DI MODENA RICOMPRI LE FARMACIE COMUNALI A TUTELA DELL’INTERESSE PUBBLICO

Quando nel 2015 le farmacie comunali furono privatizzate dalla giunta Muzzarelli e cedute a Coop Estense contestammo quella scelta sostenendo che quel settore da bene comune diventava bene privato arrecando un danno alla collettività. Parlavamo di danno perché le farmacie comunali erano capaci di esercitare un importante ruolo di calmieramento dei prezzi e perché con la loro vendita il Comune di Modena faceva cassa ma rinunciava per sempre alle entrate costanti che le Farmacie comunali garantivano.

Oggi che la crisi economica sta colpendo pesantemente anche Coop Estense, le Farmacie che un tempo erano comunali non solo non sono più un bene pubblico, ma diventano strumento di speculazione nella dismissione da parte di Coop Estense dell’intero asset farmaceutico. Fummo facili profeti, purtroppo inascoltati.

Con la monetizzazione delle farmacie comunali un’Amministrazione miope ha disperso un patrimonio pubblico costruito con il sacrificio e le tasse dei modenesi, e oggi dovrebbe fare solo una cosa: ricomprarle appena se ne presenta l’opportunità.

Certo, significherebbe una marcia indietro rispetto alla stagione delle privatizzazioni che in questi anni ha visto il Pd cedere ai privati tutte le aziende pubbliche modenesi, dai trasporti, all’energia, alle farmacie, ma la ripubblicizzazione è l’unica strada per difendere l’interesse collettivo.

La segreteria provinciale

 

La coop vuole vendere le Farmacie Comunali.

La coop vuole vendere le Farmacie Comunali.

Share Button